“La vita della nostra città…”

L’altro giorno passeggiando con un amico, si parlava di come la propria città diventi stretta e piccola nonostante la sua grandezza. Il fatto è che spesso neanche ci accorgiamo di cose che potrebbero interessarci, siamo solo indirizzati a vedere gli aspetti negativi e noiosi di ciò che ci circonda.
E allora subito mi è venuta alla mente una frase che ascoltai per la prima volta tanti anni fa dalla mia professoressa di Storia dell’arte:

“La vita della nostra città
è ricca di soggetti poetici e meravigliosi.
Siamo avvolti ed immersi come in un’atmosfera che ha del meraviglioso,
ma non ce ne accorgiamo.”

[ Parigi, 1821 – Parigi, 1867]

Forse basterebbe solo alzare ogni tanto la testa per scoprire che lassù c’è qualcosa che non si è mai visto. Basterebbe girare la testa di 90 gradi per capire che lì, alla propria destra e alla propria sinistra, c’è qualcosa che non pensavi potesse esserci.

Ieri sera tornando a casa, ho alzato lo sguardo e ho scoperto che quel palazzo decrepito, ora è completamente nuovo, abitato e pieno di piante sui balconi. Le mura, anche se era buio, dovrebbero essere color pesco.
E chissà da quanto era lì in attesa di farsi notare da me…

Annunci

11 thoughts on ““La vita della nostra città…”

  1. Questo tuo raggionamento l’ho fatto un pò di tempo fa, e da allora ho scoperto una nuova città. La mia città è tutta piccina, e sono le sue piccolezze a renderla grandiosa.
     
    PS: bella davvero la foto.
  2. E’ verissimo, però sai abitando in un paese è meno probabile che dopo tanti anni ci si accorga che ci era sfuggito qualcosa… o almeno capita meno frequentemente rispetto ad abitare in una grande città… che sono sempre fonte di nuove scoperte (a mio avviso). Credo invece, come dice Fiore, che capiti + spesso nella vita di tutti i gg… cerchiamo… cerchiamo chissà cosa, senza accorgerci delle cose belle che ci circondano… senza apprezzare chi ci sta vicino… cercando sempre il meglio ed a volte l’impossibile… E solo magari quando hai smesso di cercare oppure quando non c’è + una soluzione, quella cosa ti si presenta davanti agli occhi e ti rendi conto che era stata sempre lì, sotto il tuo naso!
    Un bacione Dani ed un buon inizio di settimana 🙂
  3. ciao dani..è da un casino di tempo che non ritornavo in questo blog, e stamattina lo fatto! sono parechcio dìaccordo con quello che dici in questo intervento.. a volte  non ci accorgiamo per niente delle varie che ci stanno intorno, andando a cercare chissachè, senza accorgerci di averlo vicino a noi! a presto!
  4. ma lo sai caro ke anke a me ogni tanto capita di alzare il nasino e notare magari un balcone o un dipinto su una facciata ke sono sempre stati lì e nn avevo mai notato prima?? è bellisssssimo quando succede… e cmq, nn capita solo cn le città… capita un po’ cn tutto nella vita! a volte cerkiamo cose kissà dove e poi ci accorgiamo ke sn lì, proprio dove nn abbiamo mai guardato…!
    baciottoli e buona settimana…
  5. CIAO!!
    Guarda proprio ieri mattina, ho notato un gruppo di turisti in centro e guardando questo signore con la sua mega D90 e un obiettivo che sembrava un telescopio, ho pensato: " ma che C***O ci troverà questo di bello da fotografare ad Arezo??" eheheh
    Cmq apprezzo la mia città, meno i suoi abitanti.. 😀
     
    Ps: che bella la foto!! Verona col sole… non ho mai avuto il piacere… eheheh
     
    ciauz
  6. Ciao Danis… non faccio apposta a non scriverti, è che poi vengo a salutarti… forse non sempre, comunque io non mi so mai accorto di un fotografo, in una via dove ci so sempre fuori le foto, è un po’ diverso però a volte non riesco a vedere cose enormi perché non mi curo, non per volontà, delle cose che mi circondano… Però quando ne parlo mi piace tantissimo vede che le persone stiano ad ascoltare interessate! Un OTTIMISSIMO INIZIO anche a TE e a tutti i tuoi "E-Friends" e NON… ^.^
     
    Simone
  7. ricordi qulla manifestazione a Milano dove "nascosero" con enormi teli palazzi e grattaceli???!!!…solo cosi la gente riusci’ a notarli e scoprire la loro bellezza architettonica!..spesso diamo per scontato la bellezza delle cose che ci circondano..spesso si gurada ma non si orrerva!..cmq nel mio paesino stanno nascendo case come funghi..questa cosa non mi rende particolarmentete felice, però per furtuna gli spazi incontaminati sono ancora molti!…stupendo post Dani..buona settimana
  8. è verissimo
    da quando abito il centro di Rimini ho notato angoli della città davvero inaspettati.
    un esempio per tutti: la domenica mattina se si attraversa la piazza ci sono odori, colori particolarissimi…il piccolo centro storico rifulge di personalità!
     
  9. @ MANU
    Sìììììììììììììììììììììììì. Tornare a Verona con qualcosa in più….ovvero la TITTI in valigia! hihihihihihih
  10. che bella sensazione mi da questo post…. dove vivo io c’è tanto verde e spesso si fanno notare pecore, mucche e galline… me è la forza della natura!!!… ma la magìa di certe città la vivo ogni volta che le visito anche se non ci sono nata…. infatti è ora di tornare a VERONA!!!!!!! E GODERMELA DI NUOVO COME QUALCHE ANNO FA!…. magari con qualcosa in più!! ;))))))))))))))
  11. Buondì Dani! Abitando in un paesino, non posso dire che "spesso neanche ci accorgiamo di cose che potrebbero interessarci, siamo solo indirizzati a vedere gli aspetti negativi e noiosi di ciò che ci circonda" come dici te. Me ne accorgo eccome….. anche troppo! Mi accorgo anche della gente che chiacchiera troppo dalla mattina alla sera visto che non hanno nulla da fare oltre che spettegolare…
     
    PS: è favolosa quest’immagine. sul serio!
     
    Buona giornata! -bises-
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...