Il libro dei desideri – Pierre Franckh

La settimana scorsa ho finito di leggere questo libro, e al termine ero un pò combattuto tra due pensieri: crederci o non crederci?

Sostanzialmente, autore tedesco e anche noto presentatore televisivo, con Il libro dei desideri presenta 7 regole fondamentali per realizzare ogni nostro desiderio.
La premessa principale per tutti i nostri desideri è che per desiderare qualcosa, bisogna crederci veramente, evitare di pensare in negativo; in questo modo, un ente superiore, che chiama UNIVERSO, ci ascolterà e realizzerà ciò che vogliamo.

Le 7 regole d’oro per trasformare i sogni in realtà sono le seguenti:

  • Cominciare a desiderare qualcosa
  • Formulare nel modo giusto
  • Ringraziare, ovvero potenziare i desideri
  • Convincere la ragione
  • Aver fiducia invece di dubitare
  • Essere aperti al <<caso>>
  • Risalire ai desideri più veri e più profondi

L’autore spiega che fin da bambino si dilettava nel desiderare, e puntualmente tutto ciò che voleva arrivava. La cosa che durante la lettura mi ha posto un pò di dubbi e mi ha fatto pensare che fosse impossibile, sono gli esempi che lui stesso riporta e che dice essere desideri che si sono realmente realizzati.

Alcuni di questi desideri che toccano l’assurdo?
Eccoli qui:

– vincere non una, ma due macchine
– riuscire a far entrare la propria figlia nella scuola di Monaco quando non c’era neanche più un posto
– trovare casa (proprio come la voleva lui e dove voleva lui)
– trovare lavoro a 3 minuti da casa
– vendere la macchina alla cifra che aveva desiderato

Questo è sufficiente per far chiudere il libro a chiunque.

Eppure son rimasto fiducioso. Ho voluto dargli ascolto. E alla fine mi son detto che provarci non sarebbe costato nulla. E così…seguendo tutte le regole e consigli, ho desiderato ben due cose: una molto banale e l’altra molto importante.

Dico solo che si sono entrambi realizzati.

Chissà, forse sopra di noi c’è davvero un Universo dei desideri; un luogo che ascolta ciò che vogliamo, e se noi ci crediamo, questi si avverano.
Ad ogni modo, io un pò scettico lo sono ancora, ma in futuro proverò a seguire questi insegnamenti. Non si può mai sapere!

Perchè consiglio questo libro?
Al di là dei desideri, ci sono molte riflessioni che esulano dal discorso mistico e toccano davvero la realtà e la sensibilità delle persone. Vengono trattati argomenti che possono aiutare anche a ritrovare fiducia in se stessi.
Il tutto semplicemente parlando e scrivendo alla propria persona.

Annunci

12 thoughts on “Il libro dei desideri – Pierre Franckh

  1. Ho questo libro da molto tempo,l’ho letto e riletto decine di volte ho desiderato almeno un paio di cose con convinzione,anche se non nego che ho avuto dei dubbi,ma non è successo nulla.Sono una credulona,i miei dubbi hanno fermato la realizzazione o non è vero niente?Qualcuno può illuminarmi?Ciao e grazie

    • Eleonora io credo che questo libro in se’ voglia solo farci capire una cosa: che nulla può essere avverato solo perchè lo si scrive su un pezzo di carta, ma tutto può essere ottenuto quando lo si vuole con grande determinazione e volontà. Siamo noi artefici del nostro destino e nessun’altro 🙂

  2. Io desidero che qualcuno di voi mi regali il libro, tanto ormai l’avete già letto, no?

    Beh, allora? Funziona?

  3. …commenti pro… commenti contro… commenti indifferenti… ho letto e sperimentato il libro (per me è stata più che una scoperta una riconferma)… quello che vi succede dipende soprattutto da quanto ci credete, per cui finchè non ci credete o ci credete a metà… la vita è a metà o anche meno, ma se ci credete profondamente la vita è vostra!!! …e attenti alle paure che se si lasciano andare sono più forti dei desideri.

    • Ciao Daniele.
      Sul fatto che la vita sia nostra non ci piove. Solo che per le persone molto spesso è difficile riuscire a credere o itnerpretare correttamente certe cose e certi libri. Personalmente ho imparato una cosa: ogni volta che ho voluto una cosa ho cercato di ottenerla. Molto spesso ce l’ho fatta, altre volte ho fallito. Se ho fallito, o non la volevo come pensavo oppure il destino non aveva previsto la cosa per me 🙂

      Grazie del commento. 😉

  4. ho provato a sperimentare il “metodo”
    ma credo sia solo un’illusione pensare
    che solo desiderando fermamente qualcosa
    ti piovano dal cielo le risorse per farlo…

  5. Io ci credo…ho appena finito…di leggere la legge dell ‘ Amore …che consiglio…anche io credo…che quando uno desidera fortemente qualcosa….prima o poi si realizza….il famoso Universo ..è sempre in ascolto…domani comprero’ il libro dei desisderi….

  6. Questo Piere Franckh me lo ricordo perchè fece un sacco di puntate nell’Ispettore Derrick e non credevo che scrivesse libri. Lui solitamente interpretava le parti dell’uomo che gli mancava qualche rotella nel cervello,sono curioso di dare un occhiata ai suoi libri ma da quello che ho capito,sono stupidate…

    • Ciao Anglotedesco,
      mi fa piacere sapere che qualcuno lo conosca. Quanto al libro, prova a leggerlo, magari tu ci trovi qualche spunto interessante. Non è bruttissimo ma nemmeno bellissimo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...