Di noi tre – Andrea De Carlo

Andrea De Carlo con il romanzo “Di noi tre” si va a riconfermare tra i miei scrittori italiani preferiti.

In questo libro, che segue la scia del precedente “Due di due“, entrano ancora una volta in gioco il profondo senso dell’amicizia, influenzato dall’amore per una donna, in uno scenario che vede la società milanese degli anni Ottanta e Novanta offrire poche speranze di successo ai tre personaggi.

Livio, Marco e Misia sono i tre protagonisti del romanzo. I primi due, amici da una vita, s’imbattono un giorno nella figura angelica di Misia, una ragazza capace di attrarre fin dal primo momento tutte le attenzioni su di sè, per via della sua bellezza, dei suoi modi di fare, di parlare e per la sua intelligenza.

Tra i tre si instaura una profonda amicizia che li porterà a trovare ciascuno una propria strada professionale. Livio scoprirà nella pittura la sua arte, Marco realizzerà il suo sogno di fare un film, e Misia sarà proprio la protagonista della pellicola. Spinti da un assiduo lavoro, Marco e Misia scoprono che la loro non è solo amicizia ma vi sono le basi per altro. Di questo se ne accorge anche Livio, che nonostante una leggera scia di rivalità riesce lo stesso a mantenere ben saldo il rapporto con Marco e con Misia.

L’amore tra questi ultimi non sembra però durare, anzi tra molte difficoltà e rivendicazioni “finisce”. Nonostante il distacco reciproco tra Marco e Misia, Livio sembra riuscire a portare avanti l’amicizia con entrambi.

Ma i colpi di scena cominciano a dominare il romanzo: come si comporterà Livio quando scoprirà che Misia è una tossico dipendente? Come si comporterà Marco quando scoprirà di avere avuto un figlio da Misia? E come reagiranno Livio e Marco quando scopriranno che Misia ha deciso di farsi una nuova vita con un nuovo marito?

Andrea De Carlo racchiude in questo romanzo una fitta serie di sentimenti ed emozioni che spesso cadono in contrasto tra loro, ma che sono capaci di far rivivire a tutti almeno una situazione di quelle narrate. Difficile non immedesimarsi nelle azioni e decisioni dei protagonisti.

Di noi tre è uno di quei libri capaci di far riflettere e catturare i lettori, e per ricordare le parole di Thomas Koester, un libro “Appassionante, scritto con un mestiere da autentico virtuoso“.

7 thoughts on “Di noi tre – Andrea De Carlo

  1. In questo libro non sai mai cosa ti devi aspettare dalle pagine che seguono..sono rimasta a bocca aperta parecchie volte..ma non ho capito una cosa..se Livio e Marco alla fine vanno oppure no ad Amsterdam a trovare Misia…

  2. Menomale che hai fatto tutte quelle domande…..sembrava volessi scrivere tutta la trama del libro😉
    Che dire…mi ispira…. Però devo ancora leggere “Due di due”; me lo son ripromesso ma ancora non l’ho fatto.

    • ahahah infatti l’avevo pensato che dovevo fermarmi🙂
      Però se lo leggerai, scoprirai che ho detto proprio pochissimo! Però si leggi prima Due di due, è veramente bello!

  3. L’ho letto e non mi è dispiaciuto, anche se il mio preferito tra i suoi è “Due di due”. Sarà perchè ero un’adolescente, ma ho abboccato in pieno al fascino del personaggio di Guido e a tutta la storia in generale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...