PEPTI, promozione turismo individuale: pubblicità ingannevole?

Ieri ho ricevuto un’email da parte del PEPTI 2010, ovvero Programma Europeo sulla Promozione del Turismo Individuale. La prima domanda che mi è sorta è stata: possibile che non ne abbia mai sentito parlare?

Va bè, al di là di questo, la mail mi premiava consentendomi di poter soggiornare per tre notti, tutte prepagate, in uno dei 600 hotel selezionati e che partecipano a questo programma.

Venivo così invitato a inserire il codice segreto all’interno del loro sito http://www.pepti.it
In sostanza una registrazione attraverso la quale poi avrei dovuto inserire i miei dati personali al fine di poter scegliere la mia struttura prepagata.

Poi però ho fatto una ricerca su Google su questo PEPTI 2010. Ho scoperto che c’è stata pure l’edizione del 2009. Avranno avuto successo l’anno precedente! La cosa mi puzzava un pò, perchè nonostante la mail fosse organizzata in modo davvero professionale, non è da tutti i giorni ricevere queste offerte così speciali.

La ricerca sul web ha portato alcuni risultati utili, ne riporto uno in particolare:

Ho ricevuto anche io la stessa mail e mi sono andato a leggere il regolamento sul sito indicato.
Riporto virgolettato un punto interessante ed indicativo della furbata sottesa: “L’importo per il Certificato per l’alloggio gratuito dipende dalla forma di pagamento ed è compresa tra € 27,00 e € 32,00. L’importo comprende il costo della consegna ed è l’unica e definitiva quota coprente l’emissione e la consegna del Certificato, prelevata dal Partecipante al Programma. Il Partecipante al Programma sceglie da solo la forma migliore per effettuare il pagamento”.

Leggi comunque tutto il regolamento e capirai l’inganno. NON ABBOCCARE!!

Se volete approfondire tutto andate a leggere questo gruppo di Google dove troverete l’ email di cui parlo e relative considerazioni di diversi utenti.

Non voglio usare il termine truffa ma si può parlare di pubblicità ingannevole?

State sempre attenti a queste email e se proprio cercate prima informazioni su Internet!

_______________________________________________

RAGAZZI HO APPENA SCRITTO UN NUOVO POST.
SPERO POSSA AIUTARE A CHIARIRSI LE IDEE: https://danilopontone.wordpress.com/2010/03/30/pepti-2010-un-breve-riepilogo-della-faccenda/

_______________________________________________

CREATO UN GRUPPO SU FACEBOOK PER CONSENTIRE A TUTTI DI ESPRIMERE LE PROPRIE PERPLESSITA’. LO TROVATE QUI: http://www.facebook.com/groups/219627914805435/

272 thoughts on “PEPTI, promozione turismo individuale: pubblicità ingannevole?

  1. La mia testimonianza è solo per confermare che i voucher Eurorest funzionano!!
    Infatti, per curiosità, ho completato il questionario, ho pagato € 29.50 per le spese amministrative e di spedizione e dopo una settimana ho ricevuto un voucher per 7 notti gratis in albergo da prenotare su http://www.eurorest-hotels.com
    Ho seguito le istruzioni inviando copia del voucher ed ho trascorso una bella vacanza di 8gg all’Hotel San Jordi di Palma di Maiorca da dove sono appena tornato (20 aprile 2016). Effettivamente non è proprio gratis, ma si deve pagare mezza pensione (colazione + cena) che nel mio caso era di € 25 per persona al giorno e, devo dire, meritate. In totale ho speso € 379,50 (350,00+29,50) per 8gg/7notti HB a Palma in hotel 3*. Per me è stato un buon prezzo, per altri non so.
    Sono a disposizione per ogni chiarimento.
    Luigi

  2. Io ho ricevuto addirittura una proposta di alloggio a Londra 7 gg. x 2 persone a 40€ circa con possibilità di lavoro. Alla fine non ho partecipato, ho provato più e più volte a contattarli, ma non rispondono mai. Nemmeno per mail. Pensando che fosse una truffa ho rinunciato.

  3. vorrei sapere che succede se quando arriverà il certificato non vado a ritirarlo e non pago i 27 euro. Qualcuno sa dirmelo?

  4. salve,
    di solito non credo a queste offerte ma stamattina ero particolarmente ottimista!
    ho fatto il questionario e lasciato la mail. Ho solo detto di aver letto il regolamento e in cui si diceva che per ritirare il certificato bisogna pagare 27 euro.

    ora mi chiedo:
    se non lo ritiro che succede? non ci sono estremi che consentano di prendermi soldi se non li do io.

    se lo ritiro in teoria potrei comunque scegliere di andare in alloggio senza vitto, sbaglio?

  5. ciao… oggi anke io ho ricevuto questa mail e come un pollo ci sono cascata, lasciando i miei dati, ma non ho dato consenso al pagamento…. cosa può capitare?

  6. allora… siamo a martedì… da sabato ho vinto 3 cellulari supermegagalattici, almeno 4 tablet (ormai te li tirano dietro) ho vinto due BMW (una l’ho scelta blu cobalto) e questa meravigliosa vacanza…. quando si dice la fortuna…….
    ma io mi chiedo PLANET che ospita queste pubblicità bufale e ingannevoli
    ne è proprio all’oscuro????

  7. HO RIFIUTATO PURE IO…..se è una cosa gratuita di conseguenza non si deve pagare NULLA……qui vedo solo gente che pensa che “sono solo 27 euro!” Si ma voi fatelo x10, 100 o mille persone che fanno lo stesso vostro ragionamento e loro intanto si fanno 27×10=270 euro; 27×100= sono già 2.700 euro; e x 1000 sono 27.000 euro….se l’assegnazione o quel che sia è gratis, tutto il resto da la conferma al ricevimento del certificato o quello che è, deve essere gratis, perche i fondi usati per spedire tutto saranno in teoria nazionali…..se è gratis, tutto è gratis…..se è gratis e poi si deve pagare allora è una truffa bella e buona, come il marocchino che per venderti un paio di calze ti da un elefantino minuscolo prima in regalo però devi prendergli le calze e ti fa pagare 5 euro, tu rifiuti e a quel punto ti sottrae l’elefantino regalato in precedenza….e dice niente soldi niente regalo….stessa cosa questa cosa del soggiorno di 3 giorni….

  8. I commenti positivi ed entusiasti sono MOLTO sospetti, TROPPO POSITIVI, cioè chiunque si può inserire perconto di questa organizzazione e cercare di controbblianciare i coomenti negativi, perciò: CAUZIA!

  9. Ho ricevuto anche io questa email, giusto 10 minuti fa.
    E’ la fotocopia del caso “Eurorest” che mi era capitato anni fa e al quale, purtroppo, avevo abboccato. Per fortuna avevo speso una ventina di euro per un assegno che, tra l’altro, non ho mai usato…

  10. Anch’io ho vinto!!!Ma siccome non sono mai stata tanto fortunata…Mi verrebbe voglia di provare, chissà magari va anche bene, la spesa non sarebbe esosa………

  11. Buon pomeriggio, avendo abbocato anche io…trattandosi di viaggi non riesco a resistere e l’importo richiesto per fortuna non e’ esoso (17 euro)…l’assegno mi e’ arrivato ma, intelligentemente, non mi sono segnata la lista di hotels o strutture disponibili…qualcuno che ha ancora accesso al sito mi potrebbe gentilmente aiutare? grazie, buona giornata a tutti

  12. Premiata pure io!! Quando vogliono regalare qualcosa sono sempre guardinga e non ho aperto nessun link

    Alessandra

  13. ciao ragazzi, ho vinto anch’io il viaggio e ho cliccato sul codice per vedere in quale sito mi mandava e invece mi sono trovato la pagina con le congratulazioni. se non compilo il questionario resta tutto fermo?

  14. Ovviamente il 2012 è iniziato alla grande: ho vinto pure io… Ma mi si chiede di pagare solo 17,90 €: a me hanno fatto lo “sconto”… Ed allora perchè non approfittarne!? Mi sono iscritto: ma come dati ho fornito quelli de Polizia Postale di Roma…

    • Grande Christian! Anche io ho vinto! stavo giusto scegliendo l’hotel…. ma dai… vincere un soggiorno in tutta europa per 18€! Bravi sì, ma fessi NO! Mi dispiace per chi ha abboccato….

  15. Pingback: L’email di Pepti, quando la truffa si rivolge ai turisti | Il blog di viaggi di Anna Bruno

  16. Ho ricevuto mail di vincita, in tempo di profonda crisi un regalo così non lo fa nessuno, ho capito subito che si tratta di un “pacco”, ho fatto qualche ricerca e ho trovatro anche voi, grazie per aver dato conferma ai miei dubbi. Credo che sia vera e propria pubblicità ingannevole, perchè noi dobbiamo fare i polli e loro passare per samaritani?

  17. Non abboccate, il sito internet è stato egistrato dalla Polonia su un server degli Stati Uniti ma il dominio nazionale è un .it per farci credere che sia italiano. Le mail che hanno inviato a tutti noi sono spam cioé posta indesiderata e solo per questo si potrebbe chiedere chi gli ha fornito il nostro indirizzo e di seguito interpellare il garante della privicy. Se provate ad andare sulla pagina di http://www.pepti.it manca alcun riferimento ad un partita IVA che è obbligatoria in ambito Europeo per svolgere un attività commerciale. Se poi non siete ancora convinti andate sul sito http://www.pepti.it (non dal link della mail mi raccomando) e mettete un codice a caso risulterete sempre vicitori. Altro consiglio non clikkate mai sui link indicati nelle mail x due motivi: 1 non sempre quello che vedi scritto è lindirizzo su andrai; 2 i link possono contenere dei numeri o codici alfanumerici che servono a dire allo spammer che il vostro indirizzo è esistente ed attivo.
    E’ una truffa.

  18. ciao, io invece ho abboccato alla grande. Da sprovveduta ho inserito il mio codice e mi sono fatta inviare il certificato ma con pagamento con contrassegno. Ho qualche possibilità se non pago al momento della consegna? Altrimenti come posso fare?

    • Domenico io avevo fatto una segnalazione anche a Striscia la Notizia dopo che in tanti avevate suggerito questa mossa.
      Però non ho ricevuto alcun tipo di risposta.
      Forse se in tanti facessimo questa segnalazione si avrebbe qualche riscontro.
      Ma non posso e non voglio forzare nessuno🙂

      • @ Danilo, forse bisogna “tartassare” SLN con tante e-mail per avere successo?! E se invece di parole gli mandi il link di questa pagina? Forse leggendo si convinceranno che oltre ai noi ce ne sono tanti altri, chi ha abboccato e chi no…

  19. Arrivata anche a me e siccome per lavoro mi occupo di strutture alberghiere poteva essere veritiera anche se non conoscevo questa organizzazione. Concordo con chi dice che si tratta di pubblicità ingannevole e ringrazio questo forum

  20. Un paio di note: Danilo, riesci a vedere gli ip dei commenti positivi?
    La società che ha registrato il dominio (da me interpellata) dichiara di non sapere nulla.
    La lettera inviata in polonia è tornata al mittente. Sto aspettando quella inviata negli usa.
    Guarda caso è arrivata nella mailbox con il mio unico indirizzo email pubblicato sul web, e NON ho mai dato loro i miei dati.
    Per dovere di cronaca. Ho provato ad inserire un codice a caso e lo ha accettato😀

  21. ragazzi oggi ho ricevuto anke io questa email. La prima cosa che ho fatto è stato cercare Pepti ed ho trovato voi…grazie di cuore, lo pubblico su facebook!!!
    Olga

  22. Organizzatore di PEPTI ed emittente dei certificati
    L’organizzatore dell’attività è il promotore del turismo individuale americano TLG Travel Group LLC. A questa iniziativa partecipano solamente strutture turistiche europee, localizzate nei paesi sopra elencati. L’attività non è iniziativa di alcuna organizzazione ed istituzione delle strutture dell’Unione Europea. Per la rappresentanza di TLG Travel Group sul territorio Europeo è stata prescelta la società CompoSYS Group Sp. z o.o. Maggiori informazioni sul sito dell’Ufficio Informazioni…
    Bufala…grande bufala…

  23. anche io oggi (30/11/2011) ho ricevuto la mail……per fortuna prima di registrami ho voluto fare una ricerca su google……ed eccomi qui……lo segnalero’ come spam!!

  24. Difficile che cado in queste trappole – ma questa era organizzata bene. E simile a molti questionnari che ci mandano. Ma MAI dare troppi dati persoanli – e figurati fare pagamenti…

    Complimenti per i truffatori, ma spero che non abbiano troppo successo !

  25. Ciao a tutti sono Stefano.

    Come gran parte di voi ho ricevuto anch’ io il messaggio dal PEPTI, nel mio caso riferito all’ anno 2011: all’ inizio non gli ho dato conto, poi ho riscontrato l’ esistenza del sito e ho voluto provare. Ho, quindi, compilato il modulo e stamane mi è stato consegnato il coupon, a fronte della corresponsione della somma di € 27,00 ca. per contrassegno.
    Oggi pomeriggio, poi, incuriosito, cliccando su questo blog, ho avuto modo di apprendere tutte le Vs. esperienze e non vi nascondo che ho deciso di approfondire tale questione: cosicché ho inoltrato una comunicazione e-mail al centro di contatto della Comunità Europea “Europe Direct” esponendo la mia situazione e chiedendo se Pepti fosse una loro iniziativa; vi riporto di seguito stralcio della risposta appena ricevuta:

    “(…)La ringraziamo del Suo messaggio. In risposta alla Sua domanda, La informiamo che il Programma Europeo di Promozione del Turismo Individuale (PEPTI) non è un’iniziativa dell’Unione europea (UE) e non ha nulla a che fare con l’UE o con le sue istituzioni. La invitiamo a consultare la legislazione dell’UE nel campo delle pratiche commerciali scorrette, disponibile sul sito della direzione generale (DG) della Salute e del consumatore della Commissione europea all’indirizzo seguente:
    http://ec.europa.eu/consumers/citizen/my_rights/unf_comm_prac_it.htm
    La informiamo inoltre che la DG Salute e consumatori ha istituito un sito che potrebbe aiutarla se pensa di essere stato indotto in inganno o raggirato da un commerciante disonesto o vuole semplicemente scoprire quali sono le frodi più comuni contro le quali dovrebbe stare in guardia:
    http://www.isitfair.eu/index_it.html
    Questo sito contiene esempi pratici tratti dalla vita quotidiana su pratiche scorrette, inclusa una lista nera di pratiche, che sono state bandite dalla Direttiva sulle pratiche commerciali scorrette.
    Infine, La invitiamo a contattare un’associazione di consumatori in Italia. Un elenco di associazioni di consumatori si trova alla pagina seguente:
    http://ec.europa.eu/consumers/empowerment/cons_networks_en.htm
    Ci auspichiamo che le informazioni fornite Le siano utili e rimaniamo a Sua completa disposizione nel caso abbia ulteriori domande sull’UE.
    Distinti saluti”

    Devo anche annotare, per correttezza, che ho perso un po’ di tempo a confrontare i prezzi indicati dal catalogo Pepti e quelli riportati dalle stesse strutture alberghiere nei propri siti (scegliendo alberghi della mia regione dei quali conosco l’ ubicazione) ed ho riscontrato un margine di sconto effettivo del 25/30% ca.: pertanto sono in accordo con Danilo Pontone nel ritenere che molto probabilmente non possa trattarsi di truffa, ma al contempo, scorrendo la black list di cui alla mail di risposta di Europe Direct, potrebbero ricorrere i presupposti per il configurarsi di pubblicità ingannevole.

    Ora ragazzi, dato che a me, e penso anche a voi, non piacciono quelli che pensano di essere più furbi degli altri (soprattutto quando tra gli altri ci sono anch’ io), e in quest’ occasione mi sono ampiamente girate …,che ne dite di mettere fine a questa storia e di dimostrare ai responsabili di queste iniziative che non tutti hanno l’ anello al naso?
    Al di là di ogni iniziativa che mi riservo di promuovere singolarmente, io sarei anche pronto a sottoporre tutto all’ attenzione di un’ Associazione dei Consumatori del ns. territorio, per i provvedimenti del caso, e, sinceramente, non escluderei neanche la possibilità di ricorrere Striscia La Notizia.

    Con la speranza, comunque, di aver contribuito, per quanto possibile, ad una maggiore conoscenza della vicenda in parola, vi saluto distintamente.

    Stefano.

    • Ciao Stefano,
      perdona l’esagerato ritardo con cui pubblico il tuo commento, ma causa ferie non ho potuto farlo prima.
      Ti ringrazio quindi per la tua esaustiva risposta. Come da tanto tempo dico, il programma PEPTI è ingannevole. Purtroppo bisogna salvaguardarsi da queste strane iniziative e mi meraviglio come per davvero non ci sia nessuna autorità o garante che riesca a fermare questo programma.
      Grazie ancora.
      Ciao

    • Grande Stefano per l’informazione. Ci stavo cascando anche io ma meno male che ho sto “vizio” di controllare prima su internet. In realtà qualche anno fa ci sono cascato con uno di quei cofanetti in vendita nei supermercati. Avevo prenotato 3 notti in hotel, alloggio gratis ma vitto da pagare obbligatoriamente…diciamo che lo sconto c’è effettivamente, rispetto ad una tariffa intera, però io preferisco organizzarmi i viaggi da solo, se voglio mangiare in hotel pago e mangio, se no mi arrangio fuori, e sicuramente pago meno. Poi ora su booking fanno delle offertissime scontate al 50%, approfittatene. Ho prenotato un hotel a Verbania (Lago Maggiore), 2 notti a 75 euro totali, colazione compresa, io mia moglie e mio figlio. E senza Pepti.

  26. Oggi ho vinto io !! che culo!

    Ma com’è che vinciamo tutti…….. ahahahahaha

    Questo basta a farci capire.

  27. Pingback: Da PEPTI a NEOVIA.TV gara a chi ti frega meglio? « Danilo Pontone

  28. Pingback: Anonimo

  29. Io ho acquistato il Coupon oltre un anno fa… poi non avevo mai avuto il tempo di sperimentarlo, finchè mi sono reso conto che era in prossima scadenza: così ho prenotato un albergo vicino venezia (in occasione del carnevale) e ci sono stato. Tutto ha funzionato correttamente e, dunque, apparentemente non c’è stata alcuna truffa. Tuttavia, ho capito che il prezzo che si pagava per il vitto (essendo gratuito l’alloggia), aumentato del costo del Coupon, praticamente era analogo a quello che gli altri clienti pagavano a 1/2 pensione! Dunque nessun reale vantaggio.
    Ma nessuna maggiore spesa. Solo il fastidio di dover scegliere tra i pochi alberghi convenzionati con PEPTI; se fossi andato scegliendo liberamente in un altro analogo albergo avrei forse speso le stesse cifre…

  30. ciao, ottime info. grazie, ma volevo chiedere, io per errore ho confermato il codice, senza compilare il form che chiedono i miei dati, incorro in qualche cosa?
    grazie

  31. Pingback: Composys – TLG Travel Group « Bob Spammit

  32. Pingback: PEPTI: la storia infinita… « Mi occupo di SEO, SEM e…

  33. E che dire:io sono l’ennesimo,fresco fresco di giornata.Naturalmente,come molti di voi,non ho abboccato a sittanta bonta’ e dopo varie ricerche,ho scoperto l’inganno dietro l’angolo.
    NON REGISTRATEVI!!!Ci sono tante di quelle offerte in internet,da non sapere quale scegliere…

  34. Ciao io ho acquistato questo assegno e mi sono accorta dopo aver letto il regolamento che il vitto era obbligatorio, vabbè per il momento mi dura un anno, i pareri sono un po’ positivi e un po’ negativi, pensavo che fosse un modo per incentivare il turismo ma non so…vedremo..

  35. Buongiorno, proprio stamattina mi è arrivata la mail di PEPTI che mi regala il soggiorno. E credo di esere veramnete fortunato come non mai, perchè è la seconda!!!!!Cosa si fa per arrivare in fondo al mese!

  36. ciao purtroppo anche io ci sono cascato ora devo pagare sti cavolo di 32 euro volevo provare a prenotare l’albergo ma non riesco più a trovare il codice per accedere al sito come faccio?

  37. Allora ci sono stata in Germania, precisamente ad Hachenburg, Birkenhof Comfort Hotel, ho pagato 500 euro per il vito, 2 adulti + 3 bambini, 4 notti 5 giorni, soggiornando in degli appartamenti, e non delle stanze. Abbiamo mangiato benissimo e abbiamo trascorso una bellissima vacanza, peccato che troppo breve perchè, come tutti voi, pensavo fosse una fregatura e non ho prenotato tutti i 7 giorni che mi erano permessi nel assegno. Comunque, penso questo possa servire a chi non si fida più di tanto e spero di ricevere la stessa e-mail anche l’anno prossimo. Un’ultima cosa…gli alberghi è vero che sono un po’ fuori mano, però ci ho messo un’ora e mezzo per arrivare a Francoforte, quindi tanto fuori mano non lo sono. E’stata veramente una bellissima esperienza e l’albergo ci ha ospitati da Dio!!!saluto tutti

  38. NON C’E’ AFFATTO PUBBLICITà INGANNEVOLE, ANCHE SE ALL’INIZIO POTREBBE SEMBRARE TALE, IN QUANTO SE SI LEGGE BENE SI CAPISCE CHE LE CONDIZIONI OFFERTE SONO CHIARE:
    – IL COSTO DI 27 O 32 € SONO PER L’ORGANIZZAZIONE ED E’ BEN DESCRITTO;
    – RELATIVAMENTE AI PERIODI DI DISPONIBILITA’, LO DICONO CHE BISOGNA CHIEDERE ALLE STRUTTURE (E’ LOGICO CHE NELL’ALTA STAGIONE NESSUNO TI OSPITA GRATUITAMENTE;
    – IL VITTO AL PREZZO DI 45/50 € PER PENSIONE COMPLETA NON E’ AFFATTO CARO, POI OGNUNO E’ LIBERO DI ACCETTARE O MENO IL TIPO E LE MODALITA’ DI VACANZE DA FARSI, NESSUNO CI OBBLIGA;
    – AL COSTO DEL CERTIFICATO (€ 27 O 32)NON SI DORME NEMMENO SU UNA PANCHINA PER STRADA, PER 3 NOTTI;
    – OLTRETUTTO MI SEMBRA UN MODO INTELLIGENTE PER FARE PROMOZIONE TURISTICA E NEL CONTEMPO FAR GUADAGNARE QUALCHE SOLDO A CHI PRESTA QUESTO SERVIZIO (GLI ORGANIZZATORI)E SFRUTTANDO I PERIODI MENO BELLI PER GLI OPERATORI DEL TURISMO (ALBERGHI, PENSIONI, RISTORANTI, ECC.).
    – IN CONCLUSIONE NON VEDO NESSUNA TRUFFA O INGANNO NELLA PUBBLICITA’, A CONDIZIONI CHE ALMENO NELLA BASSA STAGIONE, IO COME GLI ALTRI TROVIAMO CHI CI OSPITA GRATUITAMENTE, ALMENO PER IL PERNOTTAMENTO. CIAO ALLA PROSSIMA

  39. Ma invece di lamentarsi tra noi, perche’ non cominciamo a denunciare la cosa in modo da difendere anche gli altri cittadini,futuri fregati.
    Ditemi come possiamo farlo al piu’ presto e organizziamoci come Unioni Consumatori
    Anonimi.
    Giorgio

  40. ciao ragazzi.. è arrivata anke a me.. tra i vostri commenti ci sn ancke eprsone ke dicevano di aver prenottato.. volevo sapere come è andata a finire? grazie mille

  41. per me fate solo allarmismo!!! con 27 euro + ad esempio Tropea (LUGLIO) 30 E al giorno a persona per una pensione completa per un totale quindi di 147 euro vi fate 3 giorni in pensione completa a tropea…. consideranndo che minimo nel solito periodo ci vuole 200 euro con pernotto e colazione vedete voi quanto risparmiate. Comunque pensatela come volete

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...