Robin Hood non come il Gladiatore ma…

Robin-HoodL’ultima volta che ho visto un film su questa leggenda era “Robin Hood un uomo in calzamaglia“. Divertentissimo, ma niente a che fare con il Robin Hood girato dal regista Ridley Scott e interpretato da Russell Crowe.

Ma chiaramoci subito! Come sempre voglio sottolineare l’inganno in cui induce il trailer di un film. Quando vidi il trailer di Robin Hood pensai subito ad un nuovo film come il mitico Gladiatore. D’altronde il regista è lo stesso…ma gli effetti e le scene presentate nel promo del film, non sono proprio ciò che uno si aspetta di trovare poi. E quindi se ti aspetti un Russell Crowe come ai tempi di Massimo Decimo Meridio, è bene che ti dica che non c’è niente di tutto questo.

Questa riproposizione della leggenda di Robin Hood però, non è affatto malvagia. La cosa che ho ho personalmente apprezzato, è la mancanza totale dell’affiancamento del personaggio alla classica frase “rubo ai ricchi per dare ai poveri“. Ci pensavo proprio questa mattina e mi son detto: alla fine il nome di Robin Hood viene pronunciato al massimo 5 volte, e questa celebre frase non viene nemmeno detta.

Lo scenario storico è ben organizzato e tutto il racconto prende piede nell’Inghilterra del XII secolo tra conquiste, tirannie e distruzioni. Ma proprio quando l’uomo sembra essere macchiato di ogni crimine, ecco che ce n’è un’altro pronto a far credere il contrario. Un uomo di grande valore, con sani principi, con grandi abilità di condottiero disposto a lottare per riportare l’ordine nella vita di una nazione privata della propria libertà per volere di un Re troppo interessato alle sue ricchezze. E come sempre, come in ogni leggenda che si rispetti, c’è spazio anche per la classica storia d’amore tra Robin Hood e Marion, interpretata dalla bellissima e ottima Cate Blanchett.

Il film lo consiglio, ma solo se sei uno di quelli che riesce a starsene seduto su una poltroncina del cinema per la bellezza di 2 ore e 30 minuti. Alla fine del film non vi dico come mi sentivo: ho pensato che una freccia mi fosse arrivata dritta dritta… dai non posso dirlo!🙂

5 thoughts on “Robin Hood non come il Gladiatore ma…

  1. Pingback: Tweets that mention Robin Hood non come il Gladiatore ma… « Il blog di Danilo Pontone -- Topsy.com

  2. Il fatto che non hai sentito la frase “rubo ai ricchi per dare ai poveri” è dovuto alla posizione temporale in cui è collocato il film. si tratta infatti, rispetto a tutti gli altri film proposti fino a ieri, di un prequel. infatti la storia finisce proprio nel punto in cui lui si rifugia nella foresta da fuorilegge e da lì comincerà a “rubare ai ricchi per dare ai poveri”😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...