La crisi a Verona? Ecco come si manifesta…

Già a metà Novembre a Verona sono apparse le prime luci e addobbi Natalizi.

E con le prime luci sono arrivati anche i primi banchetti di oggettistica varia e di enogastronomia.

E con i primi banchetti sono arrivate anche le prime offerte regalo nei negozi.

E con i primi giorni di Dicembre la città ha cominciato a riempirsi drasticamente di persone, anche turisti.

mercatini-veronaDurante il weekend nel centro di Verona è grande la folla che si ammassa tra le vie del centro e i negozi. Vi basti sapere che un poveretto (il sottoscritto) non riesce nemmeno a trovare un solo posto auto se non dopo aver girato per almeno 1 ora. Questo mi fa desistere e mi fa ripiegare sull’alternativa: Centro Commerciale, ma almeno qui il posto lo trovi a furia di girare tra le varie navate del mega garage. Ad ogni modo all’interno del centro commerciale la situazione non cambia. Un ammasso di persone. Come sardine in una scatola.

Ma lasciamo perdere i centri commerciali e restiamo nel centro di Verona…

La cosa che più mi lascia sbigottito è che Via Mazzini, notoriamente la via più cara di Verona con marche di negozi che al solo nominarle stai già pagando, è percorribile solo se si è ben muniti di pazienza. Le persone spingono come una mandria di bufali rincorsi da leoni pur di entrare in negozi che prevedono il pagamento di una tassa nel momento in cui hai solo calpestato lo zerbino d’entrata.

POI PERO’

Arriva la notizia del rincaro benzina e sento veronesi e italiani in generale che si lamentano della CRISI! E la CRISI qui e la CRISI lì!

Ma allora la domanda sorge spontanea: quando affrontate le folle dei centri commerciali, le vie ostruite del centro città e le entrate affollate dei negozi, in quei momenti l’aria di crisi non la sentite più?

Eh si…….la crisi…….

4 thoughts on “La crisi a Verona? Ecco come si manifesta…

  1. La crisi c’è eccome Dani… So che con questo post vuoi essere un po’ provocatorio, e ti dirò che pure io da poco mi sono stupito nel vedere le vie dello shopping di Cagliari piene… Più che altro, la mia sensazione è che la maggior parte della gente sappia sempre meno cosa significa fare la formica anzichè la cicala…sarà lo spauracchio della fine del mondo nel 2012, ma a volte mi viene da pensare che la gente ha pochi soldi e se li vuole sputtanare tutti… E un’altra mia sensazione è che viviamo in un mondo sempre più materiale…ma non voglio addentrarmi in questo discorso…

  2. E’ pieno perché la maggior parte della gente va a fare un giro, ma quasi nessuno poi fa acquisti o compera piccole cose…

  3. E’ quello che si ripete ogni anno.
    C’è crisi ma… “io il viaggetto lo programmo due mesi prima, mi compro il cell figo, faccio regali il più delle volte superflui, l’alberello nuovo, chè poi cambiamo le decorazioni che queste non vanno più di moda…”
    Già, in tutta Italia c’è la stessa crisi di Verona -.-

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...